Sei sempre stato un fan delle acque minerali in bottiglia perché pensi che l’acqua del rubinetto non sia salutare?

come-capire-se-l'acqua-del-rubinetto-è-buona

Sei diffidente, poiché non ti fidi del percorso che l’acqua compie all’interno delle tubature per arrivare al tuo rubinetto?

Ebbene: in questo articolo scoprirai che sono tanti i pregiudizi legati all’acqua del rubinetto, ed imparerai a capire se la tua acqua di casa è buona.

Capirai anche cosa è che rende l’acqua del tuo rubinetto di sapore particolare e cosa devi fare per depurarla, oltre che tutti i vantaggi di un’acqua depurata nella maniera ottimale.

Buona lettura!

L’acqua del rubinetto è sempre potabile e sicura 

Cominciamo a sfatare il primo falso “mito” che gira tra i consumatori: che l’acqua del rubinetto non sia buona, quindi non potabile.

L’acqua che abbiamo nelle nostre case deve essere per legge potabile e sicura.

Chiariamo qui il concetto di “potabile”.

Un’acqua viene definita potabile quando soddisfa determinati parametri chimico-fisici stabiliti dalla normativa di un determinato Paese.

In Italia la normativa di riferimento è il D.Lgs. 31 del 2001, che si rifà alla Direttiva Europea 98/83 CE.

Gli elementi più comuni che si possono riscontrare in un’acqua potabile da rubinetto sono: Calcio, Cloro, Fluoro, Fosforo, Magnesio, Manganese, Potassio, Sodio.

La presenza del Cloro è molto importante, in quanto partecipa al processo di potabilizzazione dell’acqua, disinfettandola, così come il Calcio consente una regolazione del Ph, con conseguente salvataggio della qualità delle tubature di conduzione.

Tutte le acque, pertanto, che non assolvono a determinati quantitativi di minerali e sostanze necessarie per legge, non possono essere considerate potabili.

Eventuale cattivo gusto dell’acqua del rubinetto

Abbiamo dunque visto che l’acqua del rubinetto è sempre sicura.

acqua gusto cattivoCome mai allora quando la bevi hai la netta sensazione di un gusto non piacevole e di un odore sgradevole?

Dire che un’acqua è potabile non equivale sempre a dire che essa sia di qualità elevata e di ottimo sapore.

Se, ad esempio, un certo minerale deve essere contenuto entro certi limiti, e la nostra acqua lo contiene a mala pena nel range stabilito, il risultato sarà: potabile ma non gradevole da bere e non di qualità eccelsa.

Il cattivo gusto dell’acqua del rubinetto è dovuto molto spesso al Cloro, un elemento chimico altamente disinfettante e battericida, che ha lo scopo di sterilizzare l’acqua.

Non a caso l’odore del Cloro ricorda quello della candeggina, il che non invoglia certamente a riempirsi un bel bicchiere!

Un altro motivo per cui l’acqua del rubinetto potrebbe avere un cattivo sapore è dato dall’eventuale presenza di arsenico, nitrati, ferro, zolfo, o altri elementi.

Questi molto probabilmente sono stati accumulati nel cosiddetto “ultimo miglio” del percorso dell’acqua, quando le tubazioni condominiali sono troppo vecchie e creano un’acqua maleodorante, di sapore cattivo, e talvolta anche torbida!

Come capire se l’acqua del rubinetto è buona

A questo punto ti starai chiedendo come si fa a capire se l’acqua del tuo rubinetto è buona.

acqua-trasparente-non-torbidaLa prima verifica puoi farla tu stesso, affidandoti ai tuoi sensi: l’acqua dovrà essere infatti assolutamente limpida e trasparente, di nessun odore e di nessun sapore, esclusi i sentori legati ai minerali (la differenza che passa tra un’acqua liscia ed una frizzante, per intenderci).

Se l’acqua invece ti appare opaca, torbida, maleodorante e di un sapore ferroso, o di “candeggina”, hai a disposizione due soluzioni.

La prima è quella di far effettuare l’analisi chimica dell’acqua presso un laboratorio di analisi chimiche, quando si ha la certezza che il gestore del servizio idrico non riesca ad assolvere a questo compito (come accade invece di solito).

La seconda alternativa è quella di ricorrere a noi, che siamo specializzati nella depurazione delle acque da rubinetto.

È molto semplice: ci chiami, noi effettuiamo un test gratuito alla tua acqua e una volta ottenuti i risultati ti proporremo il metodo migliore per depurarla, così da ottenere un’acqua fresca, leggera, e sicura da bere.

I vantaggi dell’acqua depurata direttamente a casa tua

depuratori acquaCon l’acqua del rubinetto depurata direttamente a casa tua usufruirai di notevoli vantaggi, sia economici che di spazio che di salute, rispetto all’acquisto di acqua minerale in bottiglia.

Ecco quali sono.

  • Il primo vantaggio è quello di ottenere un’acqua di altissima qualità direttamente dal tuo rubinetto.

Alzi la leva, e nel tuo bicchiere ci sarà un’acqua oligominerale, con basso residuo fisso, oppure con contenuto di sali minerali nella norma/medio (se scegli di optare per il processo di osmosi inversa).

Niente più cattivi sapori o cattivi odori dovuti al Cloro, ai Nitrati o alla microfiltrazione.

  • In secondo luogo i tuoi cibi e le tue bevande (il caffé in primis) avranno tutto un altro sapore, visto che li prepari con acqua libera dal Cloro.
  • Ne guadagnerà, inoltre, la tua salute: niente più fatica per trasportare i pacchi di acqua minerale dal supermercato a casa tua, soprattutto se abiti in un condominio, e magari non hai l’ascensore, o guarda caso risulta guasto.
  • La tua salute ne guadagnerà anche per la qualità delle acque minerali, che sono senz’altro buone (oppure ottime, talvolta), ma spesso non conservate bene, soprattutto nella fase di stoccaggio.

Capita infatti che le bottiglie di plastica vengano lasciate al sole, con un conseguente eventuale rilascio di particelle cancerogene da parte della plastica nell’acqua, il che può renderle poco salutari.

  • Ancora: il tuo garage, o il tuo ripostiglio o cantina, avranno molto più spazio.

Invece che utilizzare questi ambienti come magazzini per i pacchi d’acqua può far spazio per delle bottiglie di vino, per i tuoi hobbies, e così via.

Con l’acqua in bottiglia spendi infatti circa 30-50 centesimi per litro, mentre con l’acqua depurata direttamente dal tuo rubinetto i costi si abbattono, con soli 3 centesimi per litro.

  • Infine, vantaggio di grande importanza, contribuirai alla causa ambientale in molti modo.

Non consumerai bottiglie di plastica che riverserai nell’ambiente facendo male al pianeta; non incentiverai il trasporto su gomma, che come è noto libera le emissioni di CO2 nell’ambiente, favorendo l’inquinamento; non contribuirai ai grossi quantitativi di smaltimento della plastica (derivata dal petrolio).

Insomma: tanti vantaggi con un unico, piccolo gesto.

Stai valutando l’installazione di un depuratore d’acqua sopralavello?

preventivi depuratori acqua