Il comodato d’uso nella scelta di un depuratore d’acqua domestico

La scelta del comodato d’uso per un depuratore di acqua da installare in casa può essere foriera di numerosi vantaggi non solo di carattere pratico, ma anche dal punto di vista economico. Come è noto, un dispositivo di questo tipo permette di bere l’acqua che esce dal rubinetto della cucina avendo la certezza che sia completamente sicura e priva di sostanze inquinanti o contaminanti, come per esempio i metalli pesanti (il cadmio, il mercurio, il piombo, e così via). Essa, inoltre, contribuisce a rendere l’acqua inodore e ad assicurarle un buon sapore. A molti di noi capita di aprire il rubinetto e di sentire un forte odore di cloro quando facciamo scorrere l’acqua: certo, non è pericoloso (anche perché il cloro viene utilizzato proprio per contrastare la proliferazione di batteri), ma chi avrebbe il coraggio di bere l’acqua con un odore così pungente, o magari di usarla per cucinare?

Il Depuratore in Comodato d’uso

depuratori acquaCon un depuratore domestico per l’acqua, è possibile dire addio a inconvenienti di questo genere, e si è certi di poter contare in qualsiasi momento su acqua limpida e purificata, senza che si sia costretti ad acquistare quella in bottiglia (con vantaggi evidenti anche sul piano ecologico e ambientale). Ma qual è il motivo per il quale si dovrebbe preferire la soluzione del comodato d’uso rispetto a un acquisto vero e proprio? Con questa formula si ha il vantaggio di non dover affrontare una spesa piuttosto ingente in una volta sola: per quanto sia destinato a rivelarsi un investimento conveniente a medio e a lungo termine, infatti, l’acquisto del depuratore è comunque un costo piuttosto consistente, che soprattutto in un periodo di crisi economica come quello attuale potrebbe non essere alla portata di tutte le tasche.

Nessuna spesa iniziale

Attraverso il comodato d’uso non c’è alcuna spesa elevata iniziale da sostenere, dal momento che si paga l’equivalente di meno di un caffè al giorno in virtù di una formula che è pensata per garantire il massimo della praticità e della convenienza. Così, tutti i giorni e a qualsiasi ora si può avere a disposizione acqua buona e purificata, non contaminata da batteri o microrganismi.

In cosa consiste il comodato? Niente di troppo complicato: molto semplicemente si paga un canone giornaliero per l’utilizzo del depuratore, e all’interno del servizio sono compresi i ricambi e la manutenzione necessari per il dispositivo. Il cambio dei filtri avviene una volta ogni sei mesi, e in più per l’intera durata del contratto si può beneficiare di un canone bloccato.

Il prezzo è bloccato

depuratori acqua domestici in comodato d'uso prezzo bloccatoInsomma, non si corre il rischio che con il passare del tempo i costi aumentino: quel che si paga oggi lo si pagherà anche tra un anno, a prescindere dalla situazione economica e dall’inflazione del momento. Ma non è tutto: nel caso in cui si desideri concludere il contratto, non c’è alcuna penale da pagare. Insomma, si è liberi di far durare il comodato solo per il tempo che si desidera.
Nell’eventualità in cui si verifichi un guasto, non bisogna far altro che contattare un tecnico specializzato, che fornirà l’assistenza straordinaria necessaria.

La scelta del comodato d’uso è ottima per avere dell’acqua pura direttamente dal rubinetto di casa ed inoltre in base al depuratore per cui si opta, si può avere a disposizione acqua naturale a temperatura ambiente purificata attraverso la microfiltrazione o acqua oligominerale purificata attraverso l’osmosi inversa, che permette di regolare anche il grado di mineralizzazione. Chi lo desidera, inoltre, può usufruire anche di acqua gasata, sempre erogata direttamente dal rubinetto.

Per conoscere tutti i dettagli della formula del comodato d’uso per i depuratori di acqua domestici è sufficiente compilare il modulo qui sotto, che consente di ricevere fino a cinque preventivi di professionisti del settore.

Vuoi acqua depurata dal rubinetto di casa?

preventivi depuratori acqua