Come eliminare i metalli pesanti acqua potabileSono metalli pesanti tutti quegli elementi naturali che superano il peso atomico del ferro (55) e che quindi hanno alta densità di materia (5.0 g/cm cubi).

Sono metalli pesanti alluminio, ferro, argento, bario, berillio, cadmio, cobalto, cromo, manganese, mercurio, molibdeno, nichel, piombo, rame, stagno, titanio, tallio, vanadio, zinco, ed alcuni metalloidi con proprietà simili a quelle dei metalli pesanti, quali l’arsenico, il bismuto ed il selenio.

A basse concentrazioni non costituiscono un pericolo per l’organismo, ma a concentrazioni più alte provocano inquinamento e tossicità. Ad esclusione di mercurio, cadmio, cromo e piombo, che non dovrebbero nemmeno entrare nell’organismo.

Oggi è impossibile non essere esposti all’inquinamento da metalli pesanti: l’industria ne ha immessi in circolazione una quantità esorbitante e ha inquinato le falde acquifere, il terreno. metalli pesanti si trovano nell’acqua che beviamo, nel cibo che mangiamo, nell’aria che respiriamo.

Quali rischi per la salute?

Il nostro corpo accumula metalli pesanti e riesce a espellerli sotto forma di tossine attraverso la respirazione, il sudore, le urine, le feci.

Ma la frequenza con cui vengono smaltiti è più lenta del suo accumulo, per cui alte concentrazioni si ammassano pericolosamente negli organi (in particolare cervello, fegato e reni).

I bambini soprattutto soffrono l’accumulo di metalli pesanti. Il loro corpo è 3 o 4 volte più piccolo in termini di massa rispetto a quello di un adulto, per cui subiscono le alte concentrazioni e fanno fatica a eliminarle sotto forma di tossine.

Tabella limiti di legge

Arsenico    10 μg/l (microgrammi per litro)

Boro    1 mg/l (milligrammo per litro)

Cadmio     5 μg/l (microgrammi per litro)

Cromo     50 μg/l (microgrammi per litro)

Rame     1 mg/l (milligrammo per litro)

Piombo     10 μg/l (microgrammi per litro)

Mercurio    1 μg/l (microgrammi per litro)

Nichel      20 μg/l (microgrammi per litro)

Alluminio     200 μg/l (microgrammi per litro)

Manganese     50 μg/l (microgrammi per litro)

Ferro     200 μg/l (microgrammi per litro)

L’osmosi inversa per eliminare i metalli pesanti

Sfortunatamente non possiamo intervenire purificando il cibo dai metalli pesanti, ma possiamo intervenire sull’acqua con l’osmosi inversa.

Manutenzione depuratore osmosi inversaL’osmosi inversa è un tipo radicale di filtrazione che lascia passare solamente le molecole dell’acqua e qualche sale minerale, scartando nel 99% dei casi i metalli pesanti contenuti in essa.

Il depuratore d’acqua a osmosi inversa è facilmente installabile nella tua cucina, sotto il lavello. Produce acqua leggera, su richiesta anche gassata e fredda, direttamente dal tuo rubinetto.

Filtra l’acqua usando membrane osmotiche e pompe capaci di lavorare ad alte pressioni, occupa poco spazio e dura anche 15 anni. Non è soggetto a inquinamenti batterici perchè elimina anche quelli.

Ti elimina la fatica di dover trasportare pesanti casse di acqua dal supermercato, ti fa risparmiare in quanto non dovrai più acquistare acqua in bottiglia, non inquinerai più l’ambiente con la plastica.

Vuoi acqua di altissima qualità direttamente dal tuo rubinetto?