Come potabilizzare l’acqua del pozzo

Come potabilizzare acqua pozzoSe hai un pozzo artesiano e vuoi potabilizzare l’acqua del pozzo, in questo articolo troverai alcuni importanti consigli su come farlo correttamente.

Per legge, il proprietario di un fondo è libero di estrarre e utilizzare le acque sotterranee.

Ma l’acqua del pozzo, al contrario di quella dell’acquedotto, può nascondere numerose insidie.

E’ molto importante conoscere le sue qualità chimico, fisiche e microbiologiche.

Se desideri ricevere consulenza da una ditta specializzata, saltando il contenuto di questo articolo, puoi farlo qui confrontando fino a 5 offerte da esperti della tua zona.

Gli inquinanti più comuni

Dalla sorgente fino al pozzo di casa nostra, l’acqua percorre un tragitto più o meno lungo ma anche vario lungo il quale l’acqua può incontrare delle sostanze inquinanti e può essere batteriologicamente contaminata.

Le infiltrazioni possono essere accidentali od occasionali, o anche continue.

Comunque siano, peggiorano la qualità della nostra acqua e sono un serio pericolo per la nostra salute.

Purtroppo anche le falde molto profonde non sono oggi esenti da problemi di inquinamento.

Il motivo? Le infiltrazioni di origine industriale, agricola o umana.

Basti pensare ai processi di fertilizzazione in agricoltura, ai percolati provenienti da discariche abusive o da allevamenti e impianti fognari, ai contaminanti in ambito industriale.

L’inquinamento più diffuso (ma non per questo meno pericoloso) è quello causato dai colibatteri.

Batteri acqua pozzoL’acqua contaminata non è sicura e deve essere adeguatamente trattata perchè la presenza di questi organismi può essere molto pericolosa per la nostra salute.

Infatti i colibatteri sono responsabili di problemi all’apparato digerente e di altre patologie ben più serie. I rischi aumentano all’aumentare della carica batterica.

Per questo bisogna adeguatamente difendersi per proteggere la nostra salute e quella della nostra famiglia.

Un altra questione importante è l’inquinamento dovuto alla presenza di ferro, manganese, arsenico e mercurio, ma anche selenio, zinco e rame.

L’inquinamento da metalli pesanti è un rischio significativo per le alte concentrazioni. Infatti  i metalli pesanti per il processo di accumulo biologico, si depositano all’interno dell’organismo in concentrazioni superiori e vengono assorbiti dall’organismo.

Recentemente Legambiente ha pubblicato un dossier dal quale emerge che l’Italia è prima per inquinamento da metalli pesanti, rispetto al resto d’Europa a causa di scarichi industriali che sversano nel sottosuolo cadmio, nichel e altri metalli tossici.

metalli pesanti arsenico falda acquiferaPurtroppo questi metalli pesanti sono agenti cancerogeni: l’arsenico -metallo pesante presente in alte concentrazioni nel nostro sottosuolo – è stato classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e direttamente collegato a patologie oncologiche particolarmente gravi.

L’assunzione cronica e continua di arsenico attraverso l’acqua è dunque scientificamente dimostrata così come il nesso con patologie oncologiche, cardiovascolari e altri disturbi molto gravi.

Si comprende bene quanto sia importante fare le analisi per conoscere la qualità dell’acqua che arriva a casa nostra.

Le analisi dell’acqua. Rischi e soluzioni su misura.

Conoscere se le nostre acque sono contaminate è dunque fondamentale. Oggi è possibile effettuare delle analisi mirate per capire se ci sono inquinanti di tipo chimico o microbiologico.

analisi chimiche campione acqua pozzoAnalizzare l’acqua, grazie a tecnici specializzati, significa conoscerne la composizione ma anche i problemi.

Laboratori specializzati eseguono questa tipologia di analisi finalizzate a individuare batteri, contaminati e residui, inclusi appunto anche i metalli pesanti. I controlli sulla qualità chimico – fisica e batteriologica delle acque vengono eseguiti per garantire sicurezza.

Le analisi sono importanti perchè le soluzioni conseguenti dipendono dal tipo di contaminazione: certamente un’acqua contaminata da batteri deve essere adeguatamente trattata ma con soluzioni differenti rispetto alle acque contaminate da diossina.

Più tecnologie servono a risolvere un problema complesso di miglioramento non solo delle caratteristiche organolettiche, ma anche delle caratteristiche di composizione per rimuovere la concentrazione di elementi non desiderabili.

Una soluzione che garantisce sicurezza e qualità delle acque è l’osmosi inversa. Stiamo parlando di un processo del tutto naturale finalizzato a rimuovere dall’acqua la quasi totalità delle sostanze in essa disciolte o sospese. L’acqua che riceve un processo di osmosi inversa è potabilizzata.

Oggi la tecnologia ha messo a punto efficienti sistemi domestici di osmosi inversa. Il processo di osmosi inversa è quello più osmosi inversa come funzionapraticato in casa perchè elimina le particelle inquinanti filtrando l’acqua e lasciando intatte le proprietà organolettiche. Con l’osmosi inversa possiamo essere sicuri di rimuovere agenti invisibili come virus e batteri.

Tutto avviene grazie al funzionamento di una membrana osmotica  che rispetto a una membrana meccanica che separa per l’appunto meccanicamente, qui la separazione avviene grazie a meccanismi fisici di diffusione e dissoluzione.

Le moderne attrezzature domestiche per la potabilizzazione delle acque attraverso l’osmosi inversa rimuovono pesticidi e impurità e garantiscono, a dispetto di quanto si possa pensare e si ritiene come pregiudizio diffuso, la presenza dei sali minerali importantissimi per l’organismo.

Potabilizzare l’acqua del pozzo. Soluzioni e consigli

Acqua sicura da bereLa potabilizzazione delle acque del pozzo è un processo che ha un costo che da fornitore a fornitore può variare. Potrebbe essere utile confrontare almeno cinque preventivi diversi tra loro per avere un quadro generale del prezzo ma anche dei servizi offerti e scegliere così la soluzione che presenti il miglior rapporto qualità/prezzo.

Solo così possiamo essere sicuri di aver trovato la soluzione personalizzata, la soluzione che fa al caso nostro.

Garantirvi in casa un’acqua sicura è importante anche per liberarvi della schiavitù delle acque minerali. Infatti le acque imbottigliate sono anch’esse contaminate e molti dossier e report scientifici lo dimostrano.

La purezza delle acque minerali tanto decantata è spesso solo un fenomeno di marketing, per invogliare il cliente ad acquistare ma non è detto che sia più pura di quella del rubinetto o del pozzo.

Confronta fino a 5 offerte per potabilizzare l’acqua del pozzo

Ti permettiamo di ricevere gratuitamente fino a 5 offerte da aziende di trattamento acqua della tua zona